Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Affitti brevi: mete e trend per l’estate 2017

28 mar 2017, pubblicato da Federica Tordi in: Locazioni Primo piano Turismo e vacanze 

Quello degli affitti turistici è decisamente un business in cui ci sono molte possibilità aperte per chi vuole usare il suo immobile in questa direzione. Lo dimostrano ancora una volta i dati diffusi dal portale CaseVacanza.it, leader in Italia del settore e partner di Immobiliare.it.

Voglia d’estate

Secondo l’ultima analisi del sito il 23% degli italiani ha già prenotato con largo anticipo, oltre 90 giorni prima della partenza, il suo soggiorno per l’estate 2017, scegliendo così la casa vacanza in cui alloggiare. Una percentuale più alta rispetto a quella dello scorso anno che si era fermata al 19%. Stando a quanto stimato dal portale, oltre il 50% avrà già prenotato con 60 giorni di anticipo. L’essere previdenti, in effetti, premia: se con le offerte last minute si risparmia mediamente il 25% rispetto ai prezzi ordinari, prenotare all’ultimo minuto può comportare un grande rischio, soprattutto considerando che le case vacanza italiane sono sempre più appetibili anche dall’estero. La domanda degli stranieri è in costante aumento e, guardando alle prenotazioni già effettuate per l’estate, il 10% risulta provenire proprio da turisti non italiani. Per la maggioranza si parla di tedeschi, i quali hanno l’abitudine di riservare la struttura già dopo Natale, a seguire si trovano i francesi.

Un business da esplorare

Francesco Lorenzani, Amministratore Delegato di Ferie srl, società proprietaria di CaseVacanza.it, ha raccontato di come gli affitti turistici siano un’alternativa sempre più popolare, e ciò sta portando la domanda a un aumento costante. Nelle località più popolari per l’estate 2017, come ad esempio Salento e Sardegna, l’offerta di immobili fa già fatica a coprire tutte le richieste. Se questo deve spingere chi vuole trascorrere l’estate nelle mete più gettonate a prenotare prima possibile, dall’altra parte questa situazione lascia molti spiragli a chi vuole aprirsi a questo business. Un’offerta che stenta a coprire la domanda comporta grandi possibilità di guadagno ancora a disposizione di chi ha un immobile nelle zone turistiche più importanti.

Le località più ambite

Dallo studio delle prenotazioni effettuate sul sito con largo anticipo si possono delineare anche i trend del turismo per l’estate 2017. Le tre regioni che, da sole, hanno raccolto il 53% delle preferenze sono Puglia, Sardegna e Toscana. La Sicilia, rispetto al 2016, ha vissuto un’importante crescita passando dal settimo al quarto posto. Al quinto posto l’Emilia Romagna.

Guardando al dettaglio delle mete più prenotate per giugno, luglio e agosto, la provincia di Lecce è sicuramente quella che si conferma la più amata. La zona del Salento domina la classifica con Porto Cesareo e Gallipoli al primo e secondo posto. Segue sul podio San Teodoro e poi Villasimius al quarto. Continuando a leggere la classifica troviamo Bellaria Igea Marina che, rispetto al 2016, ha superato Cattolica in popolarità.

I flussi di prenotazione con la modalità dell’early booking, vale a dire molto tempo in anticipo rispetto alla partenza, ha permesso anche di osservare alcune curiosità sui turisti più avveduti. Il 30% di chi ha già prenotato le vacanze estive lo ha fatto nella stessa località in cui era stato nel 2016, segno di fedeltà nei confronti di una meta in cui ci si è trovati bene. In secondo luogo, contrariamente a quanto si possa pensare, chi prenota con largo anticipo fa parte di piccoli gruppi con al massimo quattro persone. Solo il 10% delle prenotazioni riguarda comitive con più di cinque componenti.

Affitti brevi: mete e trend per l'estate 20175.051
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
1 voto. Media: 5.0/5