Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Affittopoli romana, venti dirigenti e assessori indagati

26 lug 2016, pubblicato da Vittoria Giannuzzi in: Acquisto, vendita, affitto Primo piano 

Prime “vittime” ufficiali dello scandalo “affittopoli” di Roma: la drammatica situazione del patrimonio immobiliare della capitale, messa in luce mesi fa dall’allora commissario straordinario Francesco Paolo Tronca ne avevamo parlato qui – subisce in queste ore un vero e proprio smottamento con l’invio di una ventina di inviti a dedurre a persone che, dal 2008 ad oggi, hanno svolto funzione di assessori e dirigenti comunali, gestendo a vario titolo il patrimonio capitolino.

Indagini chiuse, quindi; è tempo di agire. Ugo Montella, viceprocuratore della Corte dei Conti sezione Lazio, ha chiesto delucidazioni ad ex assessori tanto della giunta Marino quanto di quella Alemanno, mentre, sul fronte amministrativo, risultano indagati l’ex segretario generale del Comune e tutti i capi del dipartimento che si sono avvicendati negli ultimi otto anni. Dovranno rispondere di un danno complessivo – tra abusivismo, immobili fantasma, morosità e affitti con canoni irrisori – di circa 100 milioni di euro l’anno. Nei mandati a dedurre viene taciuta, però, l’entità del danno erariale contestato ai singoli soggetti dirigenti e assessori.

Se consideriamo l’intero patrimonio del Comune di Roma – che consta, per difetto, di oltre 28mila unità abitative e commerciali – allora i numeri lievitano: la morosità complessiva stimata (tra canoni immeritatamente bassi ed evasione) è di circa 357 milioni di euro. Una morosità che solo sui 574 immobili del I municipio, quello del centro storico, ammonta a 9,4 milioni. Solo per avere un’idea l’85% degli occupanti di case del Comune e dei negozianti che utilizzano immobili di proprietà del Comune non paga l’affitto. Questo determina mancati guadagni per 4,5 milioni di euro.

 

Affittopoli romana, venti dirigenti e assessori indagati5.054
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
4 voti. Media: 5.0/5