Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

All’asta l’ultima casa di Pablo Picasso

30 ago 2017, pubblicato da Redazione in: Lusso 

In questa abitazione sono state dipinte alcune opere di uno dei più grandi artisti del Novecento, qui Pablo Picasso trascorse gli ultimi dodici anni, dal 1961 fino alla sua morte, avvenuta nel 1973.
Oggi questa maestosa villa a Mougins, in Costa Azzurra, è finita all’asta con una base di partenza di 20,2 milioni di euro, come si legge nell’annuncio pubblicato su LuxuryEstate.com, partner di Immobiliare.it per gli immobili di lusso.

Nella casa continuò a vivere Jacqueline Roque, seconda moglie e musa del pittore, che dall’ultimo giorno di vita di Picasso non spostò nulla, nemmeno gli occhiali, fino al 1986 quando tra quelle stesse mura si tolse la vita.

Da allora, per oltre 30 anni, la villa è rimasta abbandonata nonostante al suo interno si trovassero le ultime opere dell’artista, per un valore di un miliardo di euro.

Solo nel 2007 le porte di casa Picasso si sono riaperte e l’architetto belga Axel Vervoordt, che l’aveva acquistata, avviò una ristrutturazione che durò tre anni e coinvolse oltre cento operai. Oggi gli interni sono caratterizzati da un arredamento dallo stile moderno e ricercato, mantenendo intatta la struttura e le caratteristiche impresse dall’artista, che nelle stanze di questa casa ha trovato l’ispirazione per i suoi ultimi quadri.

I primi lavori risalgono a quando Picasso viveva qui e fece ingrandire la casa padronale costruendo uno spazioso studio in cui lavorava, molto spesso di notte, lontano da distrazioni e guardando il panorama della costa francese.

La villa è distribuita su circa 1.800 metri quadri, divisi tra l’edificio principale, l’edificio per gli ospiti e un altro nel giardino, accanto alla bellissima piscina, dove sono ospitati un centro benessere, con sale massaggi e bagni turchi, spogliatoi e palestra.

A far da cornice a questa preziosa costruzione ci sono otto acri di terreno, in cui si trovano ulivi secolari, roseti, gradini in pietra, fontane e terrazze.

E se la richiesta fatta oggi, per una base d’asta di 20,2 milioni, vi sembra alta pensate che grazie alla sapiente ristrutturazione Vervoordt, a fine 2016, vendette la proprietà a un finanziere del Brunei per circa 220 milioni di euro. Non sono note le cause per cui la proprietà sarà battuta all’asta.

Chissà chi sarà il fortunato vincitore dell’asta, che si terrà il prossimo 12 ottobre, curata dall’agenzia olandese Residence 365.

All'asta l'ultima casa di Pablo Picasso5.054
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
4 voti. Media: 5.0/5