Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Appello per salvare la casa di Sandro Pertini

24 feb 2015, pubblicato da Federica Tordi in: Associazioni Primo piano Ristrutturazioni Territorio VIP 

Sono passati 25 anni dalla morte del Presidente della Repubblica più amato di sempre: Sandro Pertini è riuscito a instaurare un’empatia con il popolo italiano che mai dopo di lui è stata replicata. Ma nel giorno del ricordo, arrivano notizie alquanto preoccupanti proprio sulla conservazione della sua memoria: la sua casa natale sta letteralmente cadendo a pezzi.

L’immobile si trova a Stella San Giovanni, un piccolo comune sulle alture della provincia di Savona, e risale al 1800. Nonostante la struttura sia in buone condizioni in termini di robustezza, la facciata si sta sgretolando e sui passanti cadono costantemente pezzi di ardesia e di pietra, mettendone a repentaglio la sicurezza. L’edificio è nelle mani della Regione da dieci anni, ma è gestito da una schiera di volontari che ha trasformato una parte della casa in un museo dedicato al Presidente in cui sono esposti molti dei suoi effetti personali, dalle pipe al suo letto a cassettoni che tanto gli ricordava la branda dove era costretto a dormire nella sua prigionia.

La responsabile del museo, Elisabetta Favetta, con l’Associazione Sandro Pertini di Stella, insieme al PSI e al suo segretario Riccardo Nencini, hanno colto l’occasione del venticinquesimo anniversario di morte, per appellarsi al nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. In una lettera si legge quanto non sia accettabile che un luogo così importante, legato a una delle principali personalità che hanno reso l’Italia quello che è oggi, cada a pezzi. Si richiede un urgente intervento in aiuto di tutti i volontari che gestiscono il museo, al fine di recuperare fondi per il restauro di questo pezzo di storia italiana.

 

Appello per salvare la casa di Sandro Pertini5.052
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
2 voti. Media: 5.0/5