Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Aumentano i rogiti, segno di una ripresa del mercato

9 feb 2017, pubblicato da Federica Tordi in: Comprare immobile Economia Immobili Mercato immobiliare Primo piano 

Dopo l’ultimo osservatorio del nostro Ufficio Studi che ha evidenziato come i prezzi degli immobili residenziali stiano lentamente frenando il loro calo, dopo anni di discesa, arrivano altre conferme sullo stato del mercato immobiliare, ormai in via di guarigione.

Gli ultimi numeri, che rivelano come il settore stia intraprendendo in modo sempre più evidente la strada della ripresa, sono dell’Istat, che ha pubblicato i dati sugli atti di rogito notarile. La rilevazione, relativa al terzo trimestre del 2016, ha segnato rispetto allo stesso periodo di un anno fa, un aumento delle convenzioni pari al 19,9%. Nel dettaglio sono cresciute del 17,7% le registrazioni di rogiti con oggetto immobili ad uso abitativo e del 57,9% per quelli ad uso economico. Sul totale degli atti registrati la suddivisione per tipologia di immobile è così composta: il 92,2% riguarda abitazioni e locali accessori, il 7,4% immobili ad uso economico e lo 0,5% immobili ad uso speciale e multiproprietà.

La rilevazione, che per sua natura ha carattere estremamente oggettivo e libero da interpretazioni, segnala un aumento degli atti notarili diffuso in tutte le zone del Paese, segno che la ripresa sta coinvolgendo tutto lo Stivale e non solo alcune aree privilegiate. Dal 2014 sono diversi i fattori che hanno portato allo stato attuale del mercato: dai tassi di interesse in calo, a un accesso al credito più semplice che in passato, a cui si somma la discesa dei prezzi che è l’unica variabile non ancora completamente guarita. Lo rivelano anche i dati di Eurostat che hanno segnato, nel terzo trimestre 2016, un aumento dei prezzi degli immobili nell’Eurozona, mentre in Italia si parla di un calo tra lo 0,8% e lo 0,9%.

 

Aumentano i rogiti, segno di una ripresa del mercato5.054
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
4 voti. Media: 5.0/5