Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Bilancio positivo per le certificazioni energetiche

26 dic 2014, pubblicato da Federica Tordi in: Acquisto, vendita, affitto Ambiente Casa ecologica Comprare immobile Consumi Economia Primo piano 

Il Comitato Termotecnico Italiano (CTI) ha presentato lo scorso 19 dicembre il suo rapporto relativo all’anno 2013 presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Si tratta di un bilancio dai toni positivi quello stilato dai professionisti dell’istituto che hanno registrato un +50% rispetto al 2012 per un totale di 3,5 milioni di case che sono state dotate di certificazione energetica. L’Italia così si conferma tra gli Stati più all’avanguardia per ciò che riguarda il tema della classificazione energetica degli immobili.

Secondo gli esperti del settore, la cultura delle classi energetiche ha dato via a un mercato che offre, tra i tanti vantaggi, anche molti posti di lavoro: sono ormai decine di migliaia i professionisti che svolgono attività di classificatori energetici. Ovviamente non va dimenticato l’impatto importante a livello ambientale e tecnologico: quello delle certificazioni è un settore che continua a dare impulso anche a un modo nuovo di costruire e stimola la scoperta di nuove tecnologie e tecniche dell’edilizia e degli impianti.

Tra l’altro, oltre a coinvolgere i professionisti del settore, sempre stando a quanto dichiarato dal CTI, anche i cittadini italiani adesso prestano molta attenzione alla classe energetica degli immobili che si apprestano ad acquistare. Solo qualche giorno parlavamo di quanto sia importante questo ambito all’atto della compravendita e del ruolo dei notai in questo senso; ebbene, soprattutto quando si tratta di nuove costruzioni, gli italiani pretendono di visionare il certificato energetico ed esigono che questo sia veritiero e di qualità.

Proprio la qualità rimane l’unico punto da perfezionare per il CTI: rimane ancora qualche dubbio sull’effettiva validità dei certificati emessi ed ecco perchè il Comitato chiede una collaborazione agli enti pubblici per legiferare e rendere ufficiali le procedure per la certificazione energetica, in modo da creare uno standard da imporre a chiunque si occupi di stilare i certificati.

Bilancio positivo per le certificazioni energetiche4.554
1 Commento
VN:F [1.8.6_1065]
4 voti. Media: 4.5/5
  • News Immobiliare.it – L’identikit della casa dei sogni

    [...] che non deve suggerire una disattenzione degli italiani nei confronti dello spreco di energia. L’importanza della classe energetica, come avevamo raccontato qualche tempo fa, è cosa ormai diffusa nella nostra cultura: questo si [...]