Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Comprare per investire

17 mar 2016, pubblicato da Federica Tordi in: Comprare immobile Economia Mercato immobiliare Primo piano 

L’Ufficio Studi di Tecnocasa, analizzando le compravendite del secondo semestre 2015, ha deciso di inquadrare quanto accade al mattone italiano sul fronte investimenti, ossia ha cercato di capire chi compra cosa per investire e se gli investitori stanno più o meno crescendo nel nostro Paese.

Stando all’analisi è emerso che il 16,2% degli acquisti è stato fatto per mettere l’immobile a reddito: la percentuale non dista molto da quella registrata nello stesso periodo del 2014, mentre risulta in aumento il numero di chi compra una casa vacanza (7,4%).

Lo studio è riuscito a compilare anche l’identikit dell’investitore immobiliare italiano che ha, nel 32% dei casi, un’età compresa tra i 45 e i 54 anni. Il 70% di chi ha comprato per investire è coniugato e il 29% lavora come dirigente, imprenditore o libero professionista. I più giovani, di età compresa tra i 35 e i 44 anni, rappresentano il 27,7% del volume totale di acquirenti. Per ciò che concerne le professioni, invece, sono secondi alla prima fascia gli impiegati (26,5%), seguiti dai pensionati (14,8%) che sono in calo rispetto al 2014.

Interessante notare come chi oggi compra per investire non ha bisogno, nella maggior parte dei casi, di un finanziamento, segno che si tratta di cittadini che, nel tempo, sono riusciti a mettere da parte un gruzzoletto che oggi ritengono opportuno investire nel mattone. Il 77,3%, infatti, di chi ha firmato una compravendita con questo obiettivo non ha fatto ricorso a istituti bancari o di credito.

Il taglio di immobile preferito per questo tipo di acquisti è il bilocale, scelto dal 45,5% degli investitori, seguito dal trilocale (34,7%). Sembra scemare l’interesse verso i monolocali che dal 9% del 2014, sono passati al 2% in quest’ultima rilevazione.

 

Comprare per investire5.054
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
4 voti. Media: 5.0/5