Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Crescono le agevolazioni sugli immobili “verdi”

Comprare un immobile “verde” è sempre più conveniente: questa è la direzione verso cui si stanno muovendo le ultime manovre del Governo, confermata anche dall’ultimo decreto Milleproroghe di questi giorni.

La norma, già valida per chi ha acquistato una casa nei primi giorni del 2017, prevede una detrazione di imposta pari al 50% dell’Iva pagata al costruttore. Per rientrare nel piano di rimborsi bisogna aver comprato un immobile che conta una classe energetica A o B, sia esso nuovo o ristrutturato. Il credito di imposta verrà restituito in dieci anni nella propria dichiarazione dei redditi e sarà così calcolato: per chi ha comprato una prima casa in classe energetica A o B, verrà reso il 2% del costo d’acquisto, dato che al costruttore si versa l’Iva al 4%; chi acquista come seconda casa, invece, avrà uno rimborso fiscale del 5% sul costo d’acquisto, avendo pagato l’Iva al costruttore al 10%. L’accredito Irpef sarà relativo anche alle eventuali pertinenze legate all’immobile.

Questo tipo di detrazioni fiscali, come anticipato, sono estese anche agli immobili ristrutturati: ciò per garantire un rinnovo urbano sempre più diffuso, con un importante e necessario risparmio sulla bolletta energetica italiana e sul consumo di suolo.

Il decreto Milleproproghe porta un’altra novità in tema casa ed è relativa a chi ha un immobile dato in locazione. I proprietari che affittano con un canone concordato oppure a studenti, dal prossimo anno, non dovranno più fornire gli estremi della registrazione del contratto e della denuncia dell’immobile per godere del 30% di sconto sul canone dichiarato.

 

0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5