Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Archivio articoli di dicembre 2010

31 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Associazioni Edilizia Immobili 
crisi_edilizia Scuola e Social Housing di quarta generazione sono tra gli ingredienti per la la ripresa in edilizia indicati dal presidente dell’Ance Federico Merola, in una recente intervista al Sole 24ore. Per iniziare a uscire da una crisi profonda che ha portato una riduzione degli investimenti in edilizia residenziale del 3,2 per cento nel quadriennio 2008/2011 e una riduzione pari a 17,8 per cento per le costruzioni nel loro complesso, Merola indica come passi iniziali e primari: “iniziative forti e concrete per sbloccare i pagamenti e soluzioni per attenuare l’invenduto”. Importante, secondo il presidente Ance anche puntare su piccole opere cantierabili subito e iniziare a spendere quanto deliberato dal Cipe. 1121 opere tra Nord e Sud che servirebbero a rimettere in moto l’economia del settore e che interesserebbero strade, aree e spazi pubblici urbani dove il ricambio edilizio e valorizzazione delle strutture dismesse nelle scuole e l’investimento in progetti di sociali housing potrebbero fare la differenza. continua Continua>>
2 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5
30 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Acquisto, vendita, affitto Economia Edilizia Legislazione 
nuove-costruzioni Con la legge di stabilità (220/10) è stata esteso da 4 a 5 anni il periodo in cui i fabbricati ad uso abitativo di nuova costruzione possono essere ceduti dalle imprese di costruzione in regime di imponibilità Iva. Nelle intenzioni del legislatore l’estensione di un anno ha voluto agevolare, in un periodo di particolare crisi come quello attuale, le imprese costruttrici e ristrutturatrici dal rischio di riuscire a vendere un immobile solo dopo la fine dei 4 anni con il conseguente aggravio per le imprese in termini di detrazione Iva evitando il passaggio dal regime di imponibilità al regime di esenzione.L’aliquota varierà a seconda della tipologia dell’immobile e potrà essere dunque detratta dal cedente in caso di vendita entro 5 anni dalla realizzazione dell’immobile. continua Continua>>
2 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
1 voto. Media: 1.0/5
29 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Ambiente Casa ecologica Consumi Territorio 
efficienza energetica immobili E’ stata rinnovata al 2013 la convenzione tra Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo e Legambiente. L’accordo è finalizzato alla diffusione dell’uso delle energie rinnovabili tramite finanziamenti a tasso agevolato dalle rete di 11 banche della rete BCC lombarda, e rientra all’interno dell’accordo quadro nazionale tra Federcase e Legambiente. Tra le tipologie di intervento finanziabili: casa ecologica, risparmio idrico, fonti rinnovabili ed efficienza; mobilità sostenibile, a poterne usufruire saranno sia imprese che privati che enti pubblici. Grazie alla convenzione precedente in Lombardia sono stati approvati 341 progetti per un totale di 15,6 milioni di euro finanziati. La gran parte degli interventi, l’88 per cento, ha riguardato l’installazione di impianti fotovoltaici, il 7 per cento l’installazione di impianti solari termici, il 3 per cento interventi di efficienza energetica e il 2 per cento l’installazione di impianti a biomasse e il geotermico. continua Continua>>
3 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5
28 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Ambiente Economia Territorio 
savona naso di gatto Il comune di Savona e la società FERA (Fabbrica Energie Rinnovabili Alternative) hanno siglato una convenzione per la realizzazione di un parco eolico da installare in città. Naso di gatto, così si chiamerà il parco eolico, verrà realizzato in un'area che include anche i comuni di Cairo Montenotte e Albisola Superiore. A Savona il parco occuperà parte del crinale di Monte San Giorgio dove verrà posto uno dei 4 aerogeneratori a potenza installata di 8MW per una produzione di energia all'anno stimata a 19.860 Mwh. Con la realizzazione del parco eolico sono previsti anche lavori di adeguamento della strada vicinale San Giorno, la realizzazione di un cavidotto interrato e l'installazione di una cabina di consegna. “Il progetto è importante - ha affermato Paolo Gaggero, assessore all'Urbanistica di Savona - non solo nell´ottica di una sempre maggiore percentuale di energia ottenuta da fonti rinnovabili e non inquinanti. Grazie a questa convenzione ci verrà corrisposta una quota percentuale del fatturato della produzione dell´impianto”. continua Continua>>
1 Commento
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5
27 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Ambiente Edilizia Immobili Territorio 
piano-casa-umbria Con 17 voti a favore e 13 astenuti il Consiglio regionale dell'Umbria ha approvato il nuovo Piano Casa. Il nuovo disegno di legge va a modificare ed integrare le disposizioni presenti nella legge regionale n.12/2009 conosciuta come Piano Casa. La nuova legge prevede un”allargamento della premialità” anche alle aree rurali e industriali, allargamento finalizzato oltre che a un rilancio dell'economia regionale- dicono- anche a una riqualificazione degli immobili interessati, sia da un punto di vista architettonico che ambientale. continua Continua>>
1 Commento
VN:F [1.8.6_1065]
1 voto. Media: 5.0/5
24 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Consumi Famiglia Turismo e vacanze 
vacanze natale Viaggi e spese in calo per questo Natale 2010. Un milione e mezzo di italiani sarà costretto per motivi economici a rimanere a casa per le feste natalizie. Solo un italiano su sei in sostanza riuscirà a partire “aiutato” anche, o soprattutto, da promozioni e last minute. Sarà di 3,5 miliardi il totale di spesa preventivata: 1,8 miliardi spesi per le vacanze di natale e 1,7 per festeggiare il capodanno in un'altra città. Le mete più gettonate sono Parigi, Londra, Vienna, Madrid. Quelli che hanno scelto di partire rimanendo in Italia preferiscono Roma, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze e Venezia. Giù di un meno 12 per cento , anche la spesa prevista per pranzi e cenoni. continua Continua>>
2 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5
23 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Acquisto, vendita, affitto Agenzie Comprare immobile Territorio 
trastevere In base a una nota emessa dall'Ufficio Studi Tecnocasa nel primo semestre 2010 le quotazioni degli immobili del centro di Roma hanno visto una flessione di quasi due punti percentuali (1,9). Particolarmente caratterizzate dalla tendenza al ribasso sono le aree di via Ludovisi e via Veneto dove chi acquista lo fa a scopo investimento. Tra i tagli maggiormente richiesti ci sono i monolocali e i bilocali ben esposti e situati in zone tranquille: via Giulia, via dei Coronari, via di Monserrato e l'area intorno a piazza di Spagna. In queste zone il prezzo al metro quadro di una casa oscilla dagli 8 ai 10mila euro al metro quadro, mentre sono quasi il doppio le quotazioni di immobili a via del Babuino, Via della Vite e via Condotti dove il costo di una casa oscilla dagli 11 ai 20mila al metro quadro. Tra i 9mila e i9500 euro al metro quadro le quotazioni di abitazioni lungo via del Corso e piazza del Popolo. Per acquistare una casa in zona Ghetto Ebraico si spende intorno ai 10mila euro al metro quadro. Dai 7 ai 9mila euro al metro quadro invece si spendono per comprare una casa a Trastevere, unico quaritere affermano da Tecnocasa, a registrare quotazioni in rialzo. 9mila euro al metro quadro, anche per acquistare casa in zona Pantheon mentre in zona Gregorio VII e S. Pietro si spende dai 4000 ai 6000 euro. continua Continua>>
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
5 voti. Media: 3.4/5
22 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Curiosità 
cioccolatiera-fondue Il Natale è veramente prossimo e a chi ancora non ha terminato i regali da fare proponiamo una breve carrellata di regali, più o meno utili, per la casa: per renderla più comoda, più accogliente, più nostra. continua Continua>>
1 Commento
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5
una-casa-san-basile Ha riscosso un successo inaspettato l'iniziativa dell' amministrazione di San Basile paesino nel Pollino al confine con la Basilicata che, per combattere lo spopolamento, ha deciso di mettere in vendita le case disabitate del Paese sul web. San Basile una casa in vendita, è il nome del sito dal quale è possibile visionare e acquistare a prezzi che raggiungono un massimo di 60mila euro, palazzi, appartamenti o lotti di terreno. Da maggio ad oggi il sito ha ottenuto 30mila visite con visitatori provenienti da Olanda, Gran Bretagna, Germania, Francia, Canada, Belgio, Svizzera, Australia, Spagna,, oltre che dall'Italia. Oltre a un 20 per cento di case già vendute l'iniziativa ha avuto il merito di rilanciare anche il turismo del paese, stanno nascendo le prime strutture turistiche (anche per accogliere le centinaia di visitatori che popolano da mesi San Basile) e molti degli acquirenti sono intenzionati ad aprirne di nuove. continua Continua>>
2 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
6 voti. Media: 3.3/5
20 dic 2010, pubblicato da Redazione in: Curiosità Immobili Territorio 
drago-cinese La febbre asiatica che colpisce l'economia occidentale sta arrivando anche nell'immobiliare. Secondo un reportage condotto dal Daily Telegraph negli ultimi tempi nel Regno Unito e in particolare a Londra sempre più ricchi cittadini cinesi stanno acquistando immobili residenziali di lusso nelle zone più prestigiose della città e nelle zone vicino a scuole e università (particolarmente gettonata la zona intorno a Eaton) e sono disposti ad acquistare interi isolati da ristrutturare. Il fenomeno, secondo il quotidiano inglese si estende alle maggiori capitali occidentali con le stesse dinamiche. A Parigi nei primi nove mesi dell'anno si stima un incremento degli acquisti di immobili sopra il milione di euro da parte di acquirenti cinesi pari allo 0,50, a Londra l'incremento ha superato l'1 per cento e a New York ha raggiunto quota più 0,75. Molto più alte le percentuali dell'aumento degli investimenti cinesi nell'immobiliare di lusso d'oltreoceano: a Tokyo nel 2010 il 10 per cento degli immobili con un valore sopra il milione di dollari è stato acquistato da compratori cinesi, la percentuale sale al 20 per cento a Sidney e a Hong Kong al 35 per cento. continua Continua>>
2 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5