Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Eurostat: le case europee vuote o abitate da single

14 dic 2015, pubblicato da Federica Tordi in: Curiosità Immobili Locazioni Mercato immobiliare Primo piano Territorio 

Eurostat ha pubblicato recentemente lo studio elaborato sulla base di un sondaggio del 2011 in cui viene fuori la situazione delle case europee: sono di proprietà, costruite negli anni precedenti alla seconda guerra mondiale, sono abitate da uno o zero inquilini e a volte non hanno un bagno.

In Europa, come si legge nello studio, una casa su sei è disabitata: il fenomeno si concentra maggiormente nei Paesi del sud del continente e si tratta per lo più di case vacanze, occupate solo in alcuni periodi dell’anno e nel resto dei mesi lasciate vuote. Il primato, non a caso, spetta all’Italia: secondo numeri Istat riferiti allo stesso periodo dello studio, nel nostro Paese si contano ben 7 milioni di case vuote.

Ma non ci sono solo tinte oscure in quest’analisi: si legge anche che il 70% degli europei vive in case di proprietà e in quattro casi su dieci non si hanno sulle spalle mutui da pagare, fatto che implica l’aver estinto un finanziamento o aver ereditato l’immobile. A preferire l’affitto sono in maggior numero i tedeschi, con il 47% di loro che opta per la locazione, seguiti dagli austriaci (43%).

Una casa su tre in Europa è occupata da una sola persona (più donne): la percentuale arriva al 53% in città come Oslo, ma cala notevolmente a Londra, ad esempio, la capitale europea dove, a fronte di prezzi molto elevati, si sceglie maggiormente di vivere in condivisione. La City è anche quella dove convivono più coppie dello stesso sesso (13%).

Per l’età degli immobili è Copenaghen a detenere il primato di anzianità, mentre fa riflettere un dato sulla Romania, dove il 38% delle case non ha neppure un bagno.

 

Eurostat: le case europee vuote o abitate da single2.9542
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
42 voti. Media: 2.9/5