Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Expo 2015: il padiglione degli Stati Uniti d’America

17 ago 2015, pubblicato da Federica Tordi in: Expo 2015 Primo piano 

Prosegue la visita a Expo e arriviamo al padiglione degli Stati Uniti d’America, uno di quelli su cui molto probabilmente si hanno le aspettative maggiori. Già dall’esterno si capisce subito di essere di fronte al Paese che più di ogni altro ha un grande ruolo di responsabilità sul tema dell’esposizione: nutrire il pianeta. E la missione dell’America di Obama è chiaramente espressa già sull’enorme bandiera a stelle e strisce rivisitata per l’occasione che campeggia sull’edificio e che riporta lo slogan della partecipazione USA alla fiera universale: American Food 2.0.

L’esterno del padiglione è costituito da un orto verticale in cui sono piantate lattughe, cavoli e altre verdure che forniscono un raccolto giornaliero a chi poi cucina all’interno dell’evento. La spettacolarità di questo progetto, oltre alla vista insolita di ortaggi appesi alle pareti, è che queste pareti sono rotanti, per favorire la migliore irrigazione del terreno all’interno dei vasi verticali.

Ma veniamo all’interno: si arriva al primo piano attraverso un’ampia e lunga gradinata al termine della quale si trova un grande spazio con dei totem interattivi che raccontano l’avventura americana nel cibo, il rapporto della popolazione con gli alimenti e la sfida di sfamare un numero sempre maggiore di persone. Divertente per i bambini, alle prese con tavoli touch screen e giochi di memoria, un pò meno per gli adulti che si limitano a una breve sbirciatina per poi proseguire. Attraverso delle scale mobili si arriva poi alla terrazza dove è allestito un American Bar con sedute da cui si può godere della vista di parte del sito espositivo dall’alto. Tornando a terra e seguendo dei simpatici ed efficaci simboli stampati sulla strada si arriva alla seconda parte dell’esperienza americana a Expo: una stanza con sette schermi molto particolari su cui vengono proiettati sette brevissimi video animati che raccontano in maniera diretta, semplice e funzionale il cibo americano, dal Thanksgiving Day e un simpatico tacchino in fuga, agli artigiani dell’alimentazione, per arrivare agli Spaghetti with Meatballs, invenzione degli emigranti italiani. 

La visita non può che concludersi nell’angolo del Foodtruck americano: un’area con dei furgoncini dove si cucina lo street food più famoso del mondo fatto di hot dog, hamburger e cheesecake.

Leggi il resoconto della nostra visita ai padiglioni dell’Angola, del Brasile, del Belgio, del Cile, degli Emirati Arabi Uniti di Israele, della Repubblica di Corea, della Svizzera e della Spagna

Expo 2015: il padiglione degli Stati Uniti d'America5.053
7 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
3 voti. Media: 5.0/5