Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Facebook paga i suoi dipendenti per trasferirsi vicino all’azienda

25 dic 2015, pubblicato da Vittoria Giannuzzi in: Casa all'estero Curiosità Primo piano Varie VIP 

Quando gli incentivi da offrire ai dipendenti sembrano già stati inventati tutti ecco che dall’America arrivano spunti per rendere gli impiegati ancor più devoti all’azienda. L’ultima idea arriva da Facebook: il colosso americano guidato da Mark Zuckerberg offre incentivi economici ai suoi dipendenti che siano disposti a traslocare in abitazioni vicine al quartier generale dell’azienda.

Parliamo, nel dettaglio, di 10mila dollari ai single e di 15mila dollari a chi ha famiglia ed accetta di traslocare vicino a Menlo Park, la città californiana in cui il social network per eccellenza ha sede dal 2011. A dirlo è il San Francisco Business Times, che rivela come il patto richieda un trasferimento entro le 10 miglia (16 chilometri), distanza minima per ridurre i tempi di trasferimento e migliorare la qualità della vita di chi lavora nell’azienda.

Si tratta, a ben vedere, anche di una scelta prettamente di business: se un dipendente abita vicino all’azienda avrà sicuramente meno problemi a fare straordinari, o a curarsi poco del tempo speso in ufficio; l’orologio, quando le distanze casa-lavoro si riducono, diventa un problema di minor conto – a tutto vantaggio del datore di lavoro.

Certo è che il mercato immobiliare relativo ai dintorni di Facebook è in fibrillazione: si prevedono canoni di locazione e prezzi di vendita in forte crescita nel futuro prossimo. Chi vorrà approfittare di questa opportunità dovrà correre prima che smetta di essere conveniente.

Mentre attendiamo l’adozione di questo modello anche in Italia la domanda da porsi sembra una sola: è un vantaggio per il dipendente o per l’azienda? O è un gioco win-win in cui nessuno resta scontento?

Facebook paga i suoi dipendenti per trasferirsi vicino all’azienda2.7543
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
43 voti. Media: 2.7/5