Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Il settore immobiliare e l’innovazione tecnologica

9 ott 2014, pubblicato da Federica Tordi in: America Comprare immobile Curiosità Primo piano 

Per gli agenti immobiliari l’uso delle tecnologie sta rappresentando davvero una svolta sia per la propria attività professionale che per il proprio successo. Dopo i droni, ormai largamente utilizzati anche nel campo del real estate, è il turno delle fotografie in 3D.

La nuova tendenza, nemmeno a dirlo, arriva dagli Stati Uniti, dove l’uso professionale di fotocamere in grado di creare immagini tridimensionali permette di unire poi i vari scatti per creare dei tour virtuali, ma sempre più vicini a quello che l’immobile è nella realtà, permettendo di interagire con ciò che si vede nel digitale. Ovviamente questo comporta la necessità di una delicatezza e di un’attenzione molto particolari per il rispetto della privacy e della sicurezza dei proprietari dell’immobile che si vende, ma con un po’ di accortezza si riesce normalmente ad arginare il problema e a trarre solo benefici da questa innovazione.

Uno studio di fotografi immobiliari americani ha dimostrato che se dietro l’obiettivo, a scattare, c’è un professionista l’immobile viene venduto con tempi più veloci del 32%. Agli acquirenti, infatti, non bastano più poche immagini amatoriali che precedono la visita dal vivo con l’agente. Ormai il web impone a chi lavora nel settore del mattone di fare di più e, come sostengono gli esperti, un video o un’immagine fatti bene possono far innamorare qualcuno di una casa che mai avrebbe preso in considerazione. Certo è che la decisione di comprare arriverà sempre e comunque dopo una visita di persona all’immobile che, però, mai deve deludere rispetto alle aspettative create dalle immagini.

 

Il settore immobiliare e l'innovazione tecnologica5.052
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
2 voti. Media: 5.0/5