Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Immobili demaniali in concessione a giovani operatori del turismo

12 mag 2017, pubblicato da Federica Tordi in: Edilizia Immobili Primo piano Ristrutturazioni Territorio Turismo e vacanze 

Quello della riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano è un tema molto caldo negli ultimi tempi e lo Stato sta cercando di fronteggiare questa esigenza sia nel campo dell’edilizia privata, con i famosi bonus ristrutturazione, sia nel campo pubblico con i beni demaniali spesso abbandonati e in disuso.

L’ultima iniziativa dell’Agenzia del Demanio si chiama “Valore Paese – Cammini e Percorsi”: oltre 100 immobili di proprietà dello Stato saranno dati in concessione gratuita affinché vengano riqualificati e trasformati in strutture di ricezione turistica.

Si tratta di 103 immobili dislocati su strade percorribili esclusivamente a piedi o in bici, vere e proprie vie del silenzio lontane dai centri urbani. La prossima estate il bando per la concessione sarà aperto a imprenditori under 40, associazioni e cooperative, a cui sarà concessa la gestione del progetto di riqualificazione e trasformazione. Guardando all’elenco delle strutture coinvolte nel progetto, si trovano monasteri, masserie, case cantoniere, piccole stazioni ferroviarie, ostelli e locande, tutte accomunate da una sola cosa: le condizioni di abbandono in cui versano. La loro distribuzione è capillare su tutto il territorio e sulle principali strade più antiche, come la via Appia o la Francigena.

Il potenziale di attrattività turistica di questi immobili è molto alto, non solo per il fascino antico che, una volta restaurato, le trasformerà in strutture ricettive uniche nel loro genere, ma anche per la loro posizione. Le ciclovie e i vecchi percorsi storico-religiosi, infatti, rientrano fra i trend del turismo sostenibile che si sta diffondendo sempre più in Italia ma anche all’estero.

 

0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
0 voti. Media: 0.0/5