Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

L’Istat certifica il primo aumento dei prezzi delle case dal 2011

4 apr 2017, pubblicato da Federica Tordi in: Crisi Economica Economia Immobili Mercato immobiliare Primo piano 

Per la prima volta dal 2011 i prezzi delle case tornano ufficialmente a salire. È questa la maggiore evidenza dell’ultimo rapporto Istat relativo al costo delle abitazioni e riferito al quarto trimestre del 2016, che sembra definitivamente certificare la ripresa del mercato immobiliare. Confrontando gli ultimi tre mesi dell’anno scorso con gli stessi del 2015 la variazione è stata pari al +0,1%, un’oscillazione minima, questo è certo, ma significativa di ciò che probabilmente ci attende in futuro.

Se però si guarda all’intero 2016 e lo si paragona a quanto rilevato nei dodici mesi del 2015, la variazione dei prezzi continua a rimanere in campo negativo, avendo segnato un -0,7% su base annua. Ma il dato si fa importante ai fini di un’ipotetica ripresa se lo si confronta alla variazione del 2015 sul 2014, quando si era registrato un -2,6% su base annua.

In particolare, nel 2016 le case nuove hanno perso lo 0,9%, mentre quelle esistenti perdono lo 0,6%. Confrontando i prezzi con quelli del 2010 il calo diventa più importante e si parla di un -14,6% distribuito con un -2,3% per le abitazioni nuove e un -19,6% per quelle esistenti.

Come sottolineano dall’Istituto Nazionale di Statistica, il rallentamento del calo dei prezzi è sicuramente contestuale e connesso all’incremento delle compravendite, aumentate del 18,9% in un anno stando agli ultimi dati diffusi dall’Omi, l’Osservatorio sul Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. È importante notare, poi, come la lieve crescita stia coinvolgendo anche gli immobili già esistenti, notoriamente più sensibili al calo dei prezzi.

 

L'Istat certifica il primo aumento dei prezzi delle case dal 20113.552
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
2 voti. Media: 3.5/5