Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Nel 2016 luce e gas costeranno meno

29 dic 2015, pubblicato da Federica Tordi in: Consumi Economia Famiglia Primo piano Spese 

Il periodo delle feste è uno di quelli in cui si consumano gas e luce in quantità decisamente elevate con la conseguenza di bollette più pesanti. Esistono però molti accorgimenti che consentono di tagliare i costi e risparmiare durante le feste. Ma anche i più attenti saranno felici delle buone notizie che arrivano dall’Authority per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico che ha annunciato un doppio ribasso dei prezzi per il 2016.

Quanto spendiamo per luce e gas

Nella sua nota di fine anno, con le previsioni per il nuovo in arrivo, l’Authority ha preso in considerazione una famiglia tipo che consuma per mediamente 2.700 kWh e una potenza impegnata di 3 kWh per l’energia elettrica, mentre per il gas impiega 1.400 metri cubi l’anno. Stando ai calcoli dell’autorità, la famiglia tipo, nell’anno scorrevole (che va dal 1 aprile 2015 al 31 marzo 2016), spenderà 505 euro per l’energia elettrica. Questa cifra è inferiore di 7 euro rispetto a quella pagata nell’anno scorrevole precedente e ciò vuol dire che le famiglie italiane risparmieranno l’1,4% sulla bolletta della luce. Per il gas, invece, la famiglia tipo spenderà 1.093 euro, ossia il 3,3% in meno rispetto all’anno prima che in numeri ammonta a circa 50 euro. Sommando il doppio taglio annunciato dall’Authority, ogni famiglia tipo in Italia risparmierà quasi 60 euro l’anno per il pagamento delle bollette. Ci sono diversi motivi che hanno portato al doppio ribasso e interessano tutto il mercato dell’energia elettrica da una parte, e quello del gas (compreso il mercato europeo) dall’altra.

I motivi del doppio calo in bolletta

In linea generale, l’Authority ha deciso di aggiornare le tariffe per le nuove condizioni economiche registrate a livello statistico per le famiglie e i piccoli risparmiatori in tutela per il primo trimestre 2016. Nello specifico ci sono varie ragioni per cui gli italiani troveranno più leggeri i costi per l’energia elettrica. Nel primo trimestre del nuovo anno, innanzi tutto, si abbasseranno i costi di approvvigionamento alla materia energia. Come spiega nella sua nota l’Authority, ci sarà anche un adeguamento al ribasso degli oneri di sistema, ma non solo; anche le tariffe di trasmissione, distribuzione e misura saranno più contenute, contribuendo alla discesa dei costi della bolletta. Quello che però contiene il calo, che altrimenti sarebbe più consistente, è l’aumento delle componenti relative all’attività di commercializzazione della vendita al dettaglio. Calcolando ciascuna singola voce, l’Authority annuncia così un risparmio medio per il 2016 pari a circa 7 euro. Come detto il calo che ci si aspetta per le bollette del 2016 coinvolge anche la spesa per il gas. Anche in questo caso sono diverse le congiunture che hanno dato vita a questa previsione rosea. Prima di tutto anche il costo della materia prima si è abbassato; inoltre le aspettative per le quotazioni a termine per l’ingrosso sono al ribasso e questo vale non solo per il mercato italiano, ma anche per quanto succederà nei mercati europei. Il fenomeno quindi sarà diffuso in tutto il continente e la stima dell’Authority è stata quantificata in un -10% rispetto a tre mesi fa.

Altre novità per le bollette 2016

Nella nota di fine anno l’Authority ricorda come i cali in bolletta non siano le uniche novità che ci si aspettano per il 2016. La bolletta, come si legge, diventerà 2.0 e quindi digitale. Inoltre si ribadisce l’impegno a tutelare in maniera maggiore rispetto al passato anche il sistema concorrenziale per l’energia elettrica, con una particolare attenzione anche ad aziende e consumatori che intendono approvvigionarsi da fonti rinnovabili, utilizzando energia pulita.

 

 

Nel 2016 luce e gas costeranno meno2.5560
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
60 voti. Media: 2.5/5