Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

A Roma aumenta la percentuale di affitti in canone concordato

16 ago 2010, pubblicato da Redazione in: Acquisto, vendita, affitto Agenzie Franchising Territorio 

affitti_canone_concordato In base a uno studio del franchising immobiliare Soloaffitti, a Roma aumentano le persone che ricorrono all’affitto in canone concordato. Nella capitale la percentuale di affitti in canone concordato ha raggiunto quota 32 per cento sul totale. Su base nazionale soltanto Firenze e Bologna vantano una percentuale maggiore con, rispettivamente, il 60 e il 44 per cento degli affitti in canone concordato. Più bassa la percentuale a Napoli, Parma e Milano dove non supera il 5 per cento del totale dei contratti. Le caratteristiche che fanno prediligere questa modalità sono un canone di affitto più basso per gli inquilini e le agevolazioni fiscali per i proprietari che decidono di affittare casa usando questo tipo di contratto. Affinché ci sia la possibilità di usufruire di case in affitto in canone concordato è necessario che il Comune di residenza sottoscriva degli accordi con le associazioni territoriali rappresentanti le parti interessate. Proprietari inquilini e Comune, concorderanno l’entità del canone, che risulterà comunque inferiore a quello di mercato.

A Roma aumenta la percentuale di affitti in canone concordato3.059
1 Commento
VN:F [1.8.6_1065]
9 voti. Media: 3.0/5
  • Edo80
    UN:F [1.8.6_1065]
    Punteggio: 0 (0 voti)

    considerata la situazione di roma per quanto riguarda gli affitti mi sembra una soluzione dovuta