Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Settimana bianca in casa vacanza: come risparmiare ed evitare le truffe

27 nov 2014, pubblicato da Vittoria Giannuzzi in: Locazioni Primo piano Turismo e vacanze 

Con la stagione sciistica alle porte – e con la notte di San Silvestro che si avvicina inesorabilmente – sono tanti gli italiani che stanno prenotando la struttura ricettiva migliore per le loro vacanze. Le case vacanza, ormai, non sono più viste come un’alternativa bizzarra o low-cost agli hotel e ai residence (anche se, ricordiamolo, affittarne una in montagna durante la stagione sciistica permette un risparmio medio del 35% rispetto ad un hotel di pari livello) ma si sono affermate come una scelta valida per chi vuole unire al bisogno di risparmio ampi margini di autonomia di gestione, magari per la presenza di grandi gruppi, oppure bambini, anziani, disabili.

Se la domanda aumenta, anche l’offerta si muove di conseguenza: ne consegue tuttavia un bisogno maggiore di evitare di cadere nel tranello dei truffatori.

Per scongiurare il rischio di trovarsi di fronte ad un appartamento ben diverso da quello prospettato in fotografia, o di dover pagare ben più di quanto preventivato, il portale Casevacanza.it, partner di Immobiliare.it per gli affitti turistici, ha preparato  un decalogo anti-truffa, per non rovinarsi il Capodanno o la settimana bianca.

  1. Diffidate dal “lusso low cost”: alloggi con fotografie spettacolari ma un prezzo molto basso potrebbero nascondere il tentativo di un raggiro. È meglio verificare le foto della casa, magari richiedendo foto degli interne e degli esterni dell’immobile se non vi bastano quelli presenti in rete.
  2. Preferite gli annunci che permettono la prenotazione online, piuttosto che per telefono o via mail: in questo modo potrete contare sulla garanzia del portale che li ospita, il quale trattiene la caparra fino all’ingresso in casa e, in caso di problemi, non la versa al proprietario. Se l’inserzionista non permette questa opzione, controllate che, perlomeno, la sua data di iscrizione (mese e anno) al portale sia indietro nel tempo: eventuali truffatori, negli anni, sarebbero stati rimossi sicuramente.
  3. Richiedete all’inserzionista tutti i suoi dati (nome e cognome, telefono fisso, cellulare etc) e diffidate se non risponde mai al telefono o se dice che è in viaggio, anche se dice che al vostro arrivo lui, o chi per lui, sarà pronto ad accogliervi.
  4. Diffidate se l’Iban o il conto corrente dell’inserzionista non sono italiani (basta controllare le prime due lettere del codice) ma la casa si trova nel nostro Paese; non accettare la proposta di effettuare il pagamento attraverso vaglia, carte prepagate o agenzie di money transfer (come Western Union o Money Gram), in quanto bonifico bancario e carta di credito sono modalità di pagamento ben più sicure.
  5. Non comunicate all’inserzionista vostri dati personali ininfluenti per la creazione del contratto di locazione dell’alloggio.
  6. Richiedete un contratto di locazione per la durata del vostro soggiorno, anche se non è obbligatoria la sua registrazione se alloggerete lì meno di 30 giorni.
  7. È lecito per l’inserzionista richiedervi una caparra, un anticipo che servirà a coprire le spese per le utenze; in compenso, a voi spetta il diritto di controllare, quando arrivate nella casa, che tutto funzioni, per evitare problemi alla riconsegna delle chiavi.
  8. Dopo aver sottoscritto il contratto, il gestore dell’immobile che avete affittato è tenuto a rilasciare una ricevuta di pagamento; se si è cittadini italiani per i periodi di permanenza inferiori ai 30 giorni il gestore non ha l’obbligo di denuncia alla Polizia; in caso di turisti stranieri questa va fatta entro 48 ore.
  9. Quando firmate il contratto controllate se oltre alla somma della locazione sono previsti oneri aggiuntivi (per pulizie, parcheggio, lenzuola), così saprete sin dall’inizio quanto vi costerà la vacanza.
  10. Se l’obiettivo primario è il risparmio, ricordate che in montagna anche i prezzi degli alimenti sono solitamente più elevati: per questo, provate a portarvi un po’ di provviste da casa.
Settimana bianca in casa vacanza: come risparmiare ed evitare le truffe4.856
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
6 voti. Media: 4.8/5