Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Turismo: investire e ristrutturare in chiave green premia

14 mar 2017, pubblicato da Federica Tordi in: Ambiente Casa ecologica Consumi Economia Primo piano Territorio Turismo e vacanze 

L’Onu ha scelto il 2017 come l’Anno Internazionale del Turismo Ecosostenibile per incoraggiare l’idea che un viaggio debba sempre rispettare la meta di destinazione, il suo paesaggio e la sua cultura. Il trend del turismo green in Italia sembra aver già preso piede, tanto che guardando al mondo degli agriturismi del nostro Paese si scopre che uno su cinque può vantarsi di essere eco-biologico.

Lo studio di Agriturismo.it: aumenta la domanda di strutture green

A diffondere questo dato è stata un’analisi di Agriturismo.it, sito partner di CaseVacanza.it e leader nel settore. Il portale ha studiato tutte le strutture presenti sul suo database e scoperto che il 20% ha deciso di votarsi all’ecosostenibilità. Non solo, guardando alla domanda relativa a questo tipo di alloggi è emerso che, in un anno, si è registrata una crescita del 17%. Dagli utenti arriva un’ulteriore conferma di diffusione dell’interesse verso il green, tanto che il 64% di quelli intervistati dal sito si è detto disposto a spendere di più per soggiornare in una struttura che rispetti l’ambiente.

Un quadro piuttosto incoraggiante che farebbe pensare a un ottimo margine di guadagno per i gestori che optano per una struttura eco-biologica. In realtà se si guarda al trend dei prezzi, nelle strutture di questo tipo i costi sono inferiori, seppur di poco, rispetto a quelle tradizionali: lo scarto è del 7% e, ipotizzando un weekend di primavera in un agriturismo ecosostenibile, si spendono mediamente 43 a notte a persona.

La scelta dei gestori e i prezzi nelle regioni italiane

Questi dati, soprattutto quelli relativi ai prezzi, dimostrano come i gestori degli agriturismi che ristrutturano o inaugurano un’attività in chiave ecosostenibile agiscano sulla base di scelte a lungo termine. L’investimento iniziale, infatti, risulta piuttosto esoso, ma ciò non ricade sugli ospiti e i prezzi a loro applicati, ma i costi si ammortizzano con consumi più bassi, spese di gestione più contenute e importanti incentivi fiscali.

Volendo analizzare l’andamento dei prezzi nelle regioni italiane, prendendo ad esempio un fine settimana in una struttura eco-biologica nei prossimi mesi di primavera, il costo maggiore viene richiesto in Emilia Romagna, dove per un agriturismo green si spendono mediamente 68 euro a notte a persona. A seguire si trovano Lazio e Campania, con costi medi rispettivamente di 57 e 54 euro. Sul versante delle più economiche, invece, la Sardegna segna il record con 32 euro a notte. Anche le regioni di Umbria, Marche e Calabria mantengono i costi degli agriturismi green piuttosto bassi, con prezzi tra i 33 e i 34 euro.

Viaggiare rispettando e vivendo l’ambiente

Un utente su cinque, di quelli intervistati da Agriturismo.it, ha dichiarato che ciò che apprezza di più in un soggiorno in agriturismo è il rispetto per l’ambiente e la natura. I primi a trasmettere questa importante filosofia sono proprio i gestori, che guardano a ogni dettaglio della propria struttura per garantire il massimo dell’ecosostenibilità in tutti gli aspetti del soggiorno.

Dai kit di cosmetici in camera, fino ad arrivare all’arredamento, alle vernici e ai rifiuti: ogni momento della vacanza deve essere green. Nelle strutture eco-biologiche l’energia elettrica, per esempio, viene autoprodotta usando fonti rinnovabili e si presta molta attenzione agli orari in cui utilizzarla. La biancheria viene scelta sulla base di materiali naturali come il cotone biologico e i rifiuti vengono usati come risorse e non come scarti. L’unica voce di spesa che può risultare più alta del normale, per i turisti, è quella relativa alla ristorazione, a causa della filiera corta dei prodotti usati che alza i costi delle materie prime.

Per rispettare la natura e l’ambiente, in alcune strutture si incoraggia il silenzio: succede spesso che le camere non siano dotate di televisione se non su richiesta esplicita dell’ospite. Non manca l’attenzione agli altri esseri viventi, tanto che sul portale ci sono strutture in cui sono accolti anche gli insetti in dei piccoli insect hotel dove offrire loro rifugio.

 

 

Turismo: investire e ristrutturare in chiave green premia5.051
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
1 voto. Media: 5.0/5