Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Vado a vivere… in una casa di paglia!

31 lug 2014, pubblicato da Vittoria Giannuzzi in: Ambiente Edilizia Nuove Costruzioni Primo piano Varie 

In questo spazio siamo soliti raccontare imprese immobiliari sui generis, grandi e piccole, realizzate magari negli angoli più sperduti del mondo. Invece l’iniziativa di cui parliamo o, ggi è nata in Puglia, precisamente a Conversano, nel Sud-Est barese. Non è una news sul mattone tout court, però, perché la protagonista del progetto è la paglia. Un materiale che, per quanto possa sembrarci insolito, è stato per secoli (anzi, millenni) utilizzato per le costruzioni e che vanta standard di ecosostenibilità altissimi.

A pensare alla costruzione di case ad impatto zero ci ha pensato un imprenditore edile che, dopo aver girato il mondo, ha scelto di applicare nel suo territorio d’origine i meccanismi di costruzione edilizia alternativi al classico cemento: il risultato sono delle abitazioni che non hanno nulla da invidiare, né per sicurezza né per resistenza alle intemperie, alle case tradizionali. Le balle di paglia vengono impilate sulle fondamenta (quelle sì, in cemento) come se fossero dei mattoni, andando a intersecarsi alle travi di legno. A copertura vi è poi terra ed argilla (utilizzata a mo’ di intonaco) e alla fine la calce. Il risultato è sorprendente.

L’ideatore del progetto vive egli stesso in una costruzione realizzata in questo modo, e adesso stanno arrivando i primi committenti, attirati tanto dalla novità quanto dal basso impatto ambientale.

La paglia, infatti, non solo è un materiale reperibile con molta facilità, ma garantisce isolamento e traspirabilità. Lo sanno bene i Paesi del Nord Europa, dove le case di paglia non sono più una novità e sono realizzate in campagna come in città.

 

Vado a vivere… in una casa di paglia!4.657
1 Commento
VN:F [1.8.6_1065]
7 voti. Media: 4.6/5