Domande & Risposte
News Immobiliari
Suggerimenti

Vantaggi fiscali se si compra per affittare

Buone notizie per chi ha un gruzzolo (piccolo o grande) da parte e ha in mente di acquistare un immobile per poi cederlo in locazione. Secondo quanto si legge sul portale di informazione Homerating.it, chi decide di comprare una casa nuova, ma anche semplicemente ristrutturata o insistente su un terreno di proprietà col fine di darla in affitto, in base ad una norma stabilita dall’ Agenzia delle Entrate con decreto specifico già a settembre 2015 e ribadito poi con la circolare numero 3 del 2016, può godere di un importante sgravio fiscale, pari addirittura al 20% delle spese che ha dovuto sostenere; questa deduzione si applica al reddito complessivo dell’acquirente.

Attenzione però, non tutti possono beneficiare della norma; in primis gli oggetti della compravendita devono essere immobili che, al 12 novembre 2014 risultavano invenduti; in secundis possono richiedere l’applicazione dello sgravio unicamente le persone fisiche e non, quindi, imprenditori o ditte di qualsivoglia dimensione.

Quanto agli immobili per i quali si chiede lo sgravio, poi, questi non devono essere accatastati come immobili di lusso e devono necessariamente avere una classificazione energetica non inferiore alla categoria B.

La locazione che consente di beneficiare dei vantaggi stabiliti dalla norma, deve avvenire entro e non oltre i sei mesi dall’acquisto (o dal termine della ristrutturazione/edificazione) e deve avere una durata di almeno otto anni.

La detrazione, anche essa ottenibile in un tempo preventivato in otto anni, si applica in rate di pari importo, ma non può eccedere l’importo di riferimento di 300.000 euro, sia per ciò che riguarda il valore dell’immobile, sia per il singolo contribuente. Termine ultimo per l’acquisto dell’immobile, se si vuole beneficiare della detrazione, il 31 dicembre 2017.

 

Vantaggi fiscali se si compra per affittare5.054
0 Commenti
VN:F [1.8.6_1065]
4 voti. Media: 5.0/5